Mostra del Cinema di Venezia 2017: i film in programma

Si dà il via oggi alla settantaquattresima edizione della Mostra del Cinema di Venezia e che ci terrà compagnia fino al 9 settembre.

Le personalità chiamate a fare parte della Giuria, sono il presidente Anne Bening, la regista e sceneggiatrice ungherese Ildikó Enyedi, il regista, produttore e sceneggiatore messicano Michel Franco, l’attrice inglese Rebecca Hall e il volto iconico del cinema francese d’autore Anna Mouglalis.
Ancora, il critico cinematografico anglo-australiano David Stratton, l’attrice Jasmine Trinca, il regista e sceneggiatore inglese Edgar Wright, attualmente nelle sale USA con Baby Driver che sta ottenendo grande successo. Infine, il regista, produttore e sceneggiatore Yonfan, cosmopolita, cresciuto a Taiwan e attivo a Hong Kong.

Come ogni anno, potrete seguire l’evento dal vivo (se siete fortunati), oppure sui vari social network della Biennale, cercando nell’hashtag #Venezia74.

Il Festival del Cinema di Venezia è in realtà iniziato in via non ufficiale con una serie di iniziative ed eventi sparsi tutta la città. Primo fra tutti, la proiezione di Dunkirk di Christopher Nolan, che di sicuro sta facendo parlare di sé. Il 28 agosto, Warner Bros. Pictures ha presentato un’esclusiva anteprima open air della nuova pellicola di Christopher Nolan. Con la collaborazione del Comune di Venezia, nella suggestiva cornice dell’Arsenale, Warner Bros. Pictures darà vita ad un evento spettacolare, in cui i tre elementi chiave del film – Terra, Aria e Acqua – saranno i protagonisti di un’esperienza unica. Dunkirk è ambientato durante la Seconda Guerra Mondiale, e si concentra sulla cronaca dell’evacuazione di Dunkerque nel 1940, nota anche come Operazione Dynamo.

Il grande protagonista di oggi, 30 agosto, è senza dubbio il red carpet, insieme a un po’ di novità che al Lido non fanno mai male.

#Venezia74: tutte le novità di quest’anno

Dopo 11 anni ritroviamo un presidente di giuria donna, Annette Bening, e un “padrino” al posto di una madrina: Alessandro Borghi.

Ma iniziamo con qualche film in programma!

La Mostra del Cinema di Venezia di quest’anno ha un occhio di riguardo allo scambio generazionale, alla realtà virtuale e al nuovo cinema che non ha bisogno di grandi schermi.
Si parla, infatti, del discusso caso della presenza del gigante Netflix nella sezione Fuori Concorso, con il film Our Souls at Night. Il film vedrà come protagonisti assoluti Jane Fonda e Robert Redford. Our Souls at Night è diretto da Ritesh Batra ed è tratto dall’omonimo romanzo di Kent Haruf.
Il film segue la storia di Addie Moore (Fonda) e Louis Waters (Redford). I due, vicini di casa da una vita, non hanno mai avuto troppi contatti in passato, fino a quando Eddie decide di offrire un’inaspettata visita a Louis. Soli nelle loro grandi case e con i figli grandi e lontani, Eddie e Louis decidono di avvicinarsi e sfruttare al meglio il tempo rimasto.
Proiezione: 1 settembre.

Jane Fonda e Robert Redford in una scena del film Our Souls At Night (2017)

Inoltre, verranno presentate le prime puntate della serie TV Suburra, la prima serie TV di Netflix italiana, ambientata nel 2008, 4 anni prima rispetto al film di Stefano Sollima e che vede come registi Andrea Molaioli e Michele Placido.
Proiezione: 2 settembre.

Abbiamo rinunciato a perseguire un modello di cinema d’autore che forse appartiene al passato. Oggi c’è una rivoluzione generazionale. Un festival deve guardare al futuro. Dietro alla selezione di quest’anno c’è l’idea di scommettere. Su nuovi autori e nuovi modelli narrativi, a cominciare dalla realtà virtuale.
Dichiarazione di Alberto Barbera, direttore artistico della Mostra del Cinema di Venezia.

Al film Downsizing l’onore di aprire il concorso

Quest’anno il grande fardello dell’apertura è caduto sulle spalle di Alexander Payne e del suo Donwsizing. Il lungometraggio vede come protagonisti Matt Damon, Christoph Waltz, Hong Chau e Kristen Wiig. Considerata come una commedia dark dal sapore fantascientifico, Donwsizing racconta di un uomo del Nebraska (Matt Damon) che decide di sottoporsi insieme a sua moglie (Kristen Wiig) a un processo di rimpicciolimento per risparmiare le risorse del pianeta. Sfortunatamente per lui, sua moglie si tira indietro all’ultimo minuto. La pellicola di Payne usa Venezia come trampolino di lancio per la stagione dei premi Oscar, come vuole la tradizione: uscirà nelle sale americane il 22 dicembre, giusto in tempo per la sua candidatura. Donwsizing non ha entusiasmato particolarmente la critica, anche se il messaggio è stato apprezzato.
Proiezione: 30 agosto.

Kristen Wiing e Matt Damon in una scena del film Downsizing (2017)

Registi e attori: i più attesi di questa stagione

Molti dei film in concorso, a questa 74esima Mostra del Cinema di Venezia, hanno messo sul banco grandi nomi.

Tra tutti, si attende con curiosità il nuovo film di George Clooney, Suburbicon, che vanta una sceneggiatura dei fratelli Coen scritta nel 1986, opportunamente modificata da Clooney con un taglio politico. Nel 1959, nella tranquilla cittadina modello di Suburbicon, il marito e padre di famiglia Gardner Lodge (interpretato da Matt Damon) rimane coinvolto in una spirale di violenza e inganno. Nel cast ci sono anche Julianne Moore e Oscar Isaac.
Proiezione: 2 settembre.

Julianne Moore e Matt Damon in una scena del film Suburbicon (2017)

Il tocco glam e favolistico da vero outsider, invece, è di Guillermo del Toro, con il suo The Shape of Water. Il film è stato definito dal direttore del Festival come il più bello di Del Toro, “un’ibrido tra La Bella e La Bestia e Il Mostro della Laguna Nera”. Il film è ambientato durante la guerra fredda, nel 1963, con protagonista Elisa, un’impiegata di laboratorio muta (Sally Hawkings), che si innamorerà di un uomo-anfibio tenuto prigioniero (Michael Shannon).
Proiezione: 31 agosto.

Sally Hawkings in una scena del film The Shape of Water (2017)

Javier Bardem e Penelope Cruz in una scena del film Loving Pablo (2017)

Judi Dench e Ali Fazal in una scena del film Victoria & Abdul (2017)

Javier Bardem e Penelope Cruz presentano insieme Loving Pablo, diretto da Fernando León de Aranoa. La pellicola tratta della storia d’amore fra il narcotrafficante Pablo Escobar (reso famoso dalla serie TV Netflix, Narcos) e una giornalista sua amante. Per chi ha amato e apprezzato Narcos, sarà sicuramente una chicca da non perdere.
Proiezione: 6 settembre.

Stephen Frears propone invece il dolcissimo e controverso Victoria & Abdul: basato sull’omonimo libro di Shrabani Basu. Il film racconta la storia vera dell’amicizia tra la regina Vittoria (Judi Dench) e il suo segretario indiano Abdul Karim (Ali Fazal).
Proiezione: 6 settembre.

Questa è una piccola selezione dei film che terremo d’occhio. Nei prossimi giorni vedremo quali sono gli italiani in gara. Per tutti gli aggiornamenti in tempo reale sulla Mostra del Cinema di Venezia 2017, seguiteci su Twitter e Facebook!