Monet in mostra al Vittoriano di Roma

Quando “cogliere la palla al balzo” non è solo un modo di dire ma un consiglio, allora è tempo di seguirlo senza pensarci troppo. Dal 19 ottobre all’11 febbraio 2018, al Complesso del Vittoriano di Roma è possibile ammirare ben sessanta opere del più celebre artista impressionista di tutti i tempi. Meglio approfittarne!

L’en plein air

Per chi non avesse mai sentito parlare almeno una volta di Claude Monet sui libri di scuola, è bene che sappia riconoscere l’evoluzione artistica cui è andato incontro il genio francese nel corso della sua vita.

Conosciuto soprattutto per la peculiare padronanza della tecnica en plein air, i soggetti ritratti sono sempre “liberi” di fluttuare in uno spazio in cui i canoni prospettici vengono aboliti del tutto e i colori, più belli che mai, vengono risaltati così come apparirebbero in natura.

Claude Monet, Ninfee e agapanti

Claude Monet, Ninfee e agapanti (1914-1917)

Perché, effettivamente, si dipingeva all’aria aperta per immedesimarsi in quel locus amoenus che era il mondo stante al di là delle cupe mura di casa. Insomma, in lui si ritrovano ancor oggi quelli che sono i veri principi dell’arte impressionista d’un tempo.

La mostra

Grazie alla gentile concessione del Musée Marmottan Monet di Parigi, alla supervisione della Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e il patrocinio del rispettivo Ministero, le opere di Monet sono sopraggiunte nella capitale italiana senza difficoltà. Le ninfee sono sicuramente tra gli elementi preferiti non solo dell’artista che li ha ritratti nel celebre omonimo quadro Ninfee (1916-1919) ma anche di tutti coloro che se ne sono innamorati dopo averlo visto per la prima volta. Per l’occasione però non mancano nemmeno Portrait de Michel Monet bébè (1878), Le Rose (1925-1926) e Londres, Le Parlement. Reflets sur le Tamise (1905), tutti ammirabili all’interno dell’Ala Brasini del complesso ospitante.

Claude Monet, Londres. Le Parlement. Reflets sur la Tamise

Claude Monet, Londres. Le Parlement. Reflets sur la Tamise (1905)

Il prezzo del biglietto intero è di €15,00, audioguida inclusa. Ridotto €13,00, anche in questo caso con supporto dell’audioguida incluso. In entrambi i casi è possibile prenotare i biglietti online. Per ulteriori informazioni sul diritto di riduzione del prezzo, su sconti vari, accrediti stampa e sulle prenotazioni per le visite guidate consultate il sito del Complesso del Vittoriano. Non ci resta che augurarvi buona mostra!

Di |2017-11-16T20:22:43+00:0030.10.17|Categorie: Arte, Eventi|Tags: , |