Categorie: Design

Hundertwasserhaus: Vienna rivive di colori

Capitale federale dell’Austria, dimora della celebre Imperatrice Sissi e città il cui centro storico è stato dichiarato patrimonio dell’umanità UNESCO, Vienna è una delle capitali europee che costituisce da sempre un ponte tra l’occidente e l’oriente. Contraddistinta da un’architettura essenzialmente barocca, Vienna mostra però anche numerosi spazi verdi con giardini e parchi immensi. Ed è proprio la natura, la vivacità dei suoi colori e l’allegria che emana, che ci porta alla scoperta di una struttura tutta unica nel suo genere: l’Hundertwasserhaus.

L’Hundertwasserhaus è un complesso di abitazioni popolari, (costruite a metà degli anni ottanta) per mano dell’estroso architetto ed artista Friedensreich Hundertwasser, nel terzo distretto comunale della città.

Hundertwasserhaus

La struttura dell’Hundertwasserhaus di Vienna

Cinquantadue sono gli appartamenti che compongono questa meravigliosa struttura. L’Hundertwasserhaus presenta linee morbide, gli appartamenti sono ognuno di un diverso colore. Le facciate sembrano ricordare gli antichi palazzi veneziani – con pareti ondulate. Porte e finestre sono del tutto diverse da ciò che possiamo immaginare e da ciò a cui siamo abituati: presentano infatti contorni irregolari e fuori dal comune. L’effetto scenico è dato, ovviamente, da questi contorni irregolari ed unici nel loro genere che attirano lo sguardo dei turisti.

Un altro elemento caratterizzante sono le ceramiche dai colori vividi e sgargianti che decorano queste meravigliose facciate. All’interno delle stanze, che compongono gli abitacoli, crescono degli alberi che poi si propagano verso l’esterno. Concetto alla base dell’architettura di questo estroso artista era proprio la convinzione che tutto ciò che si innalza verso il cielo appartenga all’uomo, mentre ciò che si espande in orizzontale appartiene alla natura.

Ingresso del Museo Hundertwasser © Viki Secrets

© Citadelle

L’Hundertwasserhaus è oramai diventato un’attrazione per migliaia di turisti che ogni anno giungono a visitare la capitale austriaca. Al pianterreno sorgono cinque negozi tra cui la caffetteria Kunst und Cafè dove è possibile vedere (gratuitamente) un film in cui l’architetto di questa struttura fa personalmente da guida al suo palazzo.

Persino i sevizi igienici sono stravaganti ed in linea con lo stile di tutta la struttura: fanno parte delle Toilet of modern art – decorati anch’essi con ceramiche e colori che richiamano la facciata dell’Hundertwasserhaus. A pochi passi da queste abitazioni possiamo trovare un piccolo centro commerciale – che prende il nome di Hundertwasser Village – con uno stile che richiama quello del complesso residenziale insieme al Museo Hundertwasser dove sono esposte le opere dell’architetto Friedensreich Hundertwasser.

Toilet of modern art © Dietmut Teijgeman-Hansen

Kunst und Cafè

Hundertwasser Village

Curiosità

L’Hundertwasserhaus è gestita dal comune di Vienna. Gli appartamenti, di circa 70 mq, vengono messi in affitto a circa 5€ al metro quadro. Questi vengono concessi successivamente a delle indagini che accertino la reale necessità delle famiglie meno abbienti che ne fanno richiesta. La scelta è sottoposta anche ad una particolare condizione: vengono infatti privilegiati soggetti con una propensione verso il mondo artistico contemporaneo.

Vienna rinasce e vive di colori anche grazie all’Hundertwasserhaus. Grazie alle sue linee particolari e alle sue ceramiche colorate è diventata una tappa obbligatoria per chi decide di trascorrere qualche giorno nella bella capitale austriaca.